Cicli alternati

Descrizione tecnologia:
Il processo denominato a cicli alternati (in reattore unico) è un processo di depurazione biologica a fanghi attivi sospesi secondo cui le fasi di nitrificazione e denitrificazione sono condotte nello stesso bioreattore, alimentato in continuo ed aerato ad intermittenza. In particolare, secondo i cicli alternati in reattore unico, l'aerazione del bioreattore è automaticamente controllata sulla base di misure on-line (es. ossigeno disciolto, potenziale redox) che, opportunamente elaborate, individuano in tempo reale l'avvenuta completa nitrificazione o denitrificazione, andando di conseguenza a governare l'accensione e lo spegnimento del sistema di aerazione con conseguenti vantaggi di ordine temporale ed economico e riduzione di tempi e di costi.

Attuali ambiti di applicazione:
Settore della depurazione di reflui civili ed industriali.

Grado di sviluppo nel settore zootecnico:
Attualmente non rappresenta una tecnologia né affermata né diffusa in ambito agro-zootecnico.

Matrici trattate:
Fase liquida derivante da trattamento preliminare di separazione S/L applicata a liquami zootecnici e/o digestato. Le matrici sottoposte a processo di depurazione biologica a cicli alternati (in reattore unico) oggetto di studio nell’ambito del Progetto, sono costituite da: fase liquida ottenuta da separazione S/L di digestato prodotto a partire da varie matrici.
Dal punto di vista dei composti azotati trattati in maniera specifica dalla tecnologia di depurazione biologica a cicli alternati (in reattore unico), essi sono riconducibili a tutte le forme di azoto presenti nel refluo da trattare, ed in particolare all’azoto presente in forma ammoniacale.

Prodotti ottenuti:
Refluo liquido impoverito della componente azotata (ed in particolare ammoniacale) e fango in cui si trovano concentrate le forme organiche dell’azoto. Grazie al trattamento di depurazione, l’azoto viene prima convertito in azoto nitrico per poi essere denitrificato ad azoto gassoso. Possibili prodotti intermedi nel processo di denitrificazione – se non correttamente conclusa o gestita – sono costituiti da ammoniaca (NH3(g)) e ossidi di azoto, tra cui va ricordato il protossido di azoto (N2O(g)), potente gas serra.

Posizione nella linea di trattamento:
La tecnologia di depurazione biologica a cicli alternati (in reattore unico), qualora introdotta in un sistema di gestione dei reflui zootecnici, rappresenta una tecnologia di trattamento finale o intermedia se, dopo il trattamento di depurazione biologica, la rimozione dell’azoto viene ulteriormente affinata mediante l’adozione di altri trattamenti (es. ultrafiltrazione e osmosi inversa). Nell’ambito del Progetto, azioni di monitoraggio specifiche sulla tecnologia di depurazione biologica a cicli alternati (in reattore unico), riguardano le seguenti linee di trattamento:
Varie matrici --> Digestione Anaerobica --> Digestato --> Separazione S/L --> Fase liquida --> Tecnologia di depurazione biologica a cicli alternati (in reattore unico) (sperimentazione a scala pilota).

[scarica la pagina in formato .pdf]